Redazione della tesi di laurea sui rifiuti in Campania

È una Campania che pare essersi abbandonata quella che si vede in questi mesi di allarme spazzatura. Non c’è più alcuna collaborazione: non c’è collaborazione da parte dello stato, non c’è collaborazione con  cittadini.  Basta un blocco delle installazioni di smaltimento e non c’è più un solo spazio a disposizione dove fare arrivare la spazzatura. Se fossero fusi, formerebbero una catena di montagne di quattordicimilaseicento metri, più elevata dell’Everest.
Non è una asserzione del commissario Pansa, né un messaggio del Governo. È il prologo della tesi di laurea di Candida Angelino: “La terra dei fuochi: Discaricopoli ed emergenza rifiuti nell’area Nord di Napoli”.
La Angelino 22enne, è nata a Caivano e oggi si laurea in Scienze della Comunicazione presso l’Università S. O. Benincasa. La scelta di compilare la tesi di laurea su questo argomento nasce dal suo impegno per l’ambiente: membro di Legambiente e candidata alla carica di consigliere comunale nella lista dei  Verdi.
La redazione della sua tesi di laurea è strutturata come se fosse un’inchiesta ti tipo giornalistico: una sorta di collaborazione ad affrontare la elaborazione di un piano rifiuti nella regione Campania. Un interminabile viaggio del laureando, che parte dalla elaborazione delle radici dell’eco-mafia fino ad arrivare alla redazione e alla compilazione del nuovo programma del prefetto,
Il relatore della tesi di laurea è M. Curzio, giornalista e docente al laboratorio di giornalismo dell’Università. “La candidata – riferisce il docente – lavora alla stesura della tesi di laurea da oltre otto mesi, il suo è stato essenzialmente un lavoro di elaborazione delle notizie, compilazione delle schede preparate, redazione di questionari creati ad hoc e stesura della tesi di laurea nella versione definitiva, con la collaborazione di chi ha portato la propria testimonianza. Un vero e proprio lavoro d’indagine”.
Spronata dal’amore per il giornalismo e dalla voglia di comprendere quello che sta avvenendo nelle zone dell’emergenza spazzatura la laureanda è andata nei luoghi incriminati, per scattare fotografie e riprendere con telecamera la situazione. “Non è stato semplice – ci dice Candida – mi scrutavano e più volte non mi hanno fatto accedere in taluni posti”.
L’intervista realizzata grazie alla collaborazione di R. Del Giudice, direttore Legambiente Campania, è stata un contributo prezioso per la redazione della tesi di laurea

Annunci

The URI to TrackBack this entry is: https://latesidilaurea.wordpress.com/2007/12/14/22/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...